Corso di Informatica per l'Editoria e il Giornalismo (IEG - Informatica e comunicazione)

Le lezioni

Diario delle lezioni dell'anno accademico 2011-2012

Le lezioni si tengono nel secondo semestre con il seguente orario:

  • venerdì ore 16.00-19.00 aula 16 (lezione);
  • martedì ore 9.00-11.00 aula informatica grande (laboratorio).
Lezione n. 1 - Friday 24 February 2012

  • Presentazione del corso Introduzione alle reti di calcolatori. Cenni storici su internet. Descrizione delle modalita` di connessione. Descrizione del protocollo internet. Modello concettuale ISO-OSI.
Lezione n. 2 - Tuesday 28 February 2012

  • Modello ISO-OSI. Cenni storici sullo sviluppo di internet. Configurazione nodo internet.
Lezione n. 3 - Friday 2 March 2012

  • Linguaggi di programmazione. Esecuzione di istruzioni in modalita` interpretata. Compilatore. Macchine Virtuali. Gerarchia delle macchine virtuali: logica dei circuiti, microprogrammazione, macchina standard, sistema operativo, alto liveelo. Ciclo: leggi-decodifica-interpreta. Formati di codifica per le immagini, per l'audio. Formati grezzi (raw): bitmap. wav. Fomati compressi: jpg, mp3. Le applicazioni software, l'architettura hardware, i fattori economici. Esempi: Apple, Microsoft, il software Open Source.
Lezione n. 4 - Tuesday 6 March 2012

  • Clonazione di una macchina virtuale.Sistema operativo linux. Interfaccia grafica. Switch tra interfaccia grafica e interfaccia a linea di comando.
Lezione n. 5 - Friday 9 March 2012

  • Macchine Virtuali. Interprete associato ad un linguaggio. Gerarchia delle macchine: logica dei circuiti, microprogrammazione, macchina standard, sistema operativo, applicazioni. Architettura delle applicazioni: interfaccia utente, logica applicativa, gestione dati. Architettura Client-Server. Architettura per componenti. Esempi: CORBA, Java, .NET.
Lezione n. 6 - Tuesday 13 March 2012

  • Editing di un sito tramite l'utilizzo di un web editor (bluegriffon)
Lezione n. 7 - Friday 16 March 2012

  • L'analisi della struttura dei link nei siti di ipertesti. La matrice di probabilita' di transizione associata ad una porzione del world wide web. Interpretazione del prodotto matrice vettore come calcolo della probabilita' di visitare un documento. Distribuzione stazionaria associata ad una matrice. Calcolo della distribuzione stazionaria come autovettore associato ad all'autovalore dominante.
Lezione n. 8 - Tuesday 20 March 2012

  • Utilizzo del comando wget. Mirroring di siti html. Dal mirror di un sito all'analisi dei link contenuti nelle pagine. Utilizzo di wget e di Mathematica per il calcolo del Ranking.
Lezione n. 9 - Friday 23 March 2012

  • Formati di codifica per le immagini, per l'audio. Formati grezzi (raw): bitmap. wav. Fomati compressi: jpg, mp3. Le applicazioni software, l'architettura hardware, i fattori economici. Esempi: Apple, Microsoft, il software Open Source.
Lezione n. 10 - Tuesday 27 March 2012

  • Calcolo del grafo dei link di un sito. La matrice associata al grafo dei link. Esercizio di calcolo utilizzando Mathematica.
Lezione n. 11 - Friday 30 March 2012

  • Calcolo degli autovalori di una matrice. Interpretazione dell'autovettore in termini di probabilita' stazionaria. Calcolo dell'importanza di una pagina web. Soluzione del sistema di equazioni corrispondente al calcolo degli autovalori.
Lezione n. 12 - Tuesday 3 April 2012

  • Estrazione della matrice dei link di un sito. Analisi dei nodi centrali.
Lezione n. 13 - Friday 13 April 2012

  • Distinzione tra cultura dell'informazione e tecnologia dell'informazione. Visione strumentale, visione scientifica. Soluzione algoritmica di problemi. La visione strutturata dell'informazione. Approccio procedurale all'analisi di discipline che hanno contenuto informativo non strutturato.Cosa e' computabile: il problema di Hilbert. I risultati di incompletezza di Godel, la Macchina di Turing Universale, l'architettura di von Neumann. I sistemi discreti e sistemi continui. Definizioni base dell XML XML come linguaggio di etichettatura estendibile. Sintassi di base dell'XML. Esempi di documenti non strutturati e struttura fornita in XML. Data Type Definition (DTD): grammatiche di definizione di una classe di documenti. La grammatica come invariante comune agli elementi della classe. XSL: il linguaggio di traduzione dell'XML. Interprete dell'XML in PDF, HTML, XML.
Lezione n. 14 - Tuesday 17 April 2012

  • Open Calais per l'analisi semantica delle notizie. Utilizzo dell'XML per la strutturazione semantica delle entita` riconosciute nelle notizie filtrate attraverso Open Calais.
Lezione n. 15 - Tuesday 24 April 2012

  • Rapid Miner: introduzione al data mining. Utilizzo di rapid miner come web-crawler.
Lezione n. 16 - Friday 27 April 2012

  • Formalizzazione, XML e parificazione, Sintassi di documenti XML, Parsificazione Automi a stati finiti. Definizione ed esempi di utilizzo. Legame con i linguaggi. Definizione di espressione regolare. Corrispondenza tra espressioni regolari e automi a stati finiti. Data Type Definition. Esempi elementari di grammatiche. Legame tra espressioni regolari, automi e data type definitions. Interpretazione delle DTD come insiemi di documenti XML.
Lezione n. 17 - Friday 4 May 2012

  • DTD e semantica di documenti XML: Sintassi per attributi in un albero sintattico, Sintassi per a-tipo, Sintassi per a-modello-di-uso, Interpretazione delle definizioni di attributi. Validazione di documenti XML: Preparare un documento XML per la validazione, Validazione con XMLCopy.
Lezione n. 18 - Tuesday 8 May 2012

  • Costruzione e concatenazione di processi in rapidminer. Archiviazione e visualizzazione dei risultati di analisi.
Lezione n. 19 - Friday 11 May 2012

  • Interpretazione tramite trasformazione: Interpretare equivale a trasformare, Interpretazione di concetti (etichettati), Interpretazione tra concetti arbitrari, Interpretazione tipografica di concetti; XSLT processor: XSLT processor di XMLCopy, Modello di Calcolo per l\[CloseCurlyQuote]Interpretazione; Documenti XSLT. XSLT: Preambolo di un documento XSLT, Regole d\[CloseCurlyQuote]interpretazione di un documento XSLT, Interpretazione di una regola, Sintassi del predicato di attivazione, Uso del predicato di attivazione, Template, ovvero Modello di trasformazione, Interpretazione di un documento XSLT, Funzionamento di massima del processor P, Visita in preordine.
Lezione n. 20 - Tuesday 15 May 2012

  • Gerarchie di processi di analisi. Iterazione di un processo.
Lezione n. 21 - Tuesday 22 May 2012

  • Acquisizione di dati a partire da un foglio di calcolo. Definizione di un processo di analisi per la ricerca di relazione tra sorgenti di informazione.

Per informazioni e commenti: pedicini@mat.uniroma3.it - Torna alla Home page - Ultima modifica: Mon Dec 10 07:29:22 CET 2012